sabato 4 maggio 2019

Cioli Ariccia Valmontone, Casilli: "Il nostro segreto? Il sorriso. Le chiacchiere ci hanno motivato"

Il segreto di un'annata fantastica? Lo spiega Franco Casilli, Presidente insieme a Luca Cioli della Cioli Ariccia Valmontone: "Questo è il risultato di un anno fatto con grande sacrificio e tanta passione, un anno passato con il sorriso; non ho mai visto tensione in campo tra ragazzi e staff, sempre facce contente e allegre su tutti i loro volti e, di conseguenza, anche sui volti di tutti i membri della dirigenza".
Questo il clima che si è respirato per tutta la stagione, a dispetto delle voci di corridoio: "Ci davano per retrocessi - ha ribadito Casilli - e siamo riusciti quasi a fare un impresa, sfiorando l'accesso ai Play Off, avevamo indicato nella salvezza l'obiettivo del club ad inizio stagione e invece abbiamo fatto molto di più di quello che pensavamo... Tutto questo grazie allo staff tecnico, a mister Rosinha, al prof. Marco Rossi, al preparatore dei portieri, Armando Motta , al fisioterapista, Ugo Melaranci, al nostro secondo, Enrico Scalchi, al Team manager Max Boccardelli, che sono stati sempre presenti e sempre professionali nel loro lavoro, ogni giorno; anche a loro il sorriso che non è mai mancato. La società ha mantenuto tutte le sue promesse, il Direttore sportivo, Gianluca De Angelis, è stato il collante, insieme a Federico Quagliarini, dell'andamento di prima squadra e Under 19; come sapete io e Luca (Cioli, ndr) siamo stati molto presenti ma non tutti i giorni causa gli impegni lavorativi che abbiamo quotidianamente. A tutti i membri della società che sono dietro le quinte, Mirko Casciano, Lorenzo Ferilli, a tutta la segreteria della Cioli Ariccia Valmontone, ai tecnici e preparatori del Settore giovanile, grazie al nostro ufficio stampa. Questi ringraziamenti vanno fatti perché è giusto che ci siano per tutti quelli che quest'anno hanno creduto nel progetto del club, un progetto che continuerà a crescere nel tempo, grazie anche ad una persona speciale che, dovete credermi, senza non saprei come avremmo fatto: parlo di Giuseppe Eterno, un uomo vero, pieno di amore e passione per la nostra Società, l'uomo che dietro le quinte, in silenzio, ha fatto stare bene tutte le categorie della Cioli con i suoi modi di fare precisi e allo stesso tempo divertenti, riuscendo a gestire più di 300 tesserati". Prima di chiudere, un pensiero va a quello che è stato il cuore pulsante della Cioli, un valore chiamato famiglia: "Voglio ringraziare mamme, papà, bambini e tesserati della Cioli che, sabato dopo sabato, hanno riempito sempre di più il PalaKilgour, perché anche loro vedevano l'unione e l'affetto che abbiamo trasmesso in questa stagione; li ringrazio per il loro supporto, per la loro voglia di comunicare hai ragazzi in campo il loro calore, la loro vicinanza, per le trasferte fatte insieme e per le pacche sulla spalla e gli applausi ricevuti nelle sconfitte. Ringrazio tutti i miei ragazzi, dal più piccolo al più grande, per le bellissime emozioni che mi hanno trasmesso in questa annata per me favolosa; siete stati quella famiglia che per chi fa sport, qualsiasi esso sia, serve per fare bene, grazie di cuore a tutti. In questo momento, un ringraziamento particolare va a tutti gli sponsor e i partner che ci hanno accompagnato in questo viaggio: Feros Costruzioni, Fa.Lu. Cioli, Circuito da Lavoro, Cantiani e Geva". To be continued...

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.