sabato 27 ottobre 2018

Cioli poker alla Mirafin (4-2). Mendes: "Vittoria che dà morale"

Rosinha aveva chiesto certezze e queste sono arrivate contro un avversario di quelli che pesano, contro la Mirafin. Al PalaKilgour la compagine capitanata da Luca Marchetti ha interrotto la scia positiva di un avversario esperto e centrato la seconda vittoria in campionato. Ad aprire il match, la marcatura di un ragazzo di "casa", Giovanni Bertolini, seguita dal raddoppio di Mendes. Prima frazione di gioco sul 2-0 per la Cioli Ariccia Valmontone. Nella ripresa, botta e risposta tra gli ospiti e la formazione di casa. Accorcia Rengifo ma, dopo due minuti, Raubo ristabilisce le distanze (3-1). Più tardi, la Mirafin si fa ancora sotto: conclusione di Rengifo e deviazione della retroguardia amarantoceleste per la rete del 3-2. In chiusura, su ripartenza, il colpo del k.o. propiziato ancora una volta da Mendes (4-2). "Credo che Luciano oggi abbia fatto una partita incredibile - le parole del Presidente della Cioli, Franco Casilli - a lui oggi vanno i complimenti non solo per la prestazione che ha messo in campo ma anche per la serietà e per il giocatore che è". E proprio Luciano Mendes, a fine gara, ad analizzare la partita: "Abbiamo iniziato molto bene, con l'intensità, la voglia e i piedi giusti, sbagliando poco. Siamo andati in vantaggio e la partita si è messa bene per noi. Avremmo potuto chiuderla nel primo tempo, su contropiede, incrementando il vantaggio. Nella ripresa, loro che più esperti hanno giocato di più il pallone, noi l'abbiamo messa sulle ripartenze e, alla fine, proprio su ripartenza la abbiamo chiusa. Se siamo riusciti a portare a casa la vittoria è anche merito di Sean (Vailati, ndr) che in chiusura ha fatto due o tre parate importanti". Orgoglio per la rete del 2-0 e per l'azione che ha portato all'ultimo goal. Su entrambe c'è la zampata di Mendes: "E' una frase fatta ma vera: il goal è sempre bello, quando la squadra vince. Credo che se capiti la davanti devi cercare di fare bene, oggi è capitato a me, le altre volte ci va Raubo sul secondo palo e va bene a lui. Quando fai goal è merito di tutti quelli che ti hanno permesso di arrivarci". Quanto è stato importante vincere con la Mirafin, anche in virtù del prossimo turno, contro l'Aniene? "Nel nostro girone per noi sono quasi tutti derby, tutte gare sul filo, contro squadre attrezzate. La Mirafin è venuta in casa nostra e noi non possiamo perdere punti in casa, qualunque sia il nostro avversario. La vittoria dà morale anche perché maturata contro una squadra molto forte. Faremo una settimana tranquilla che ci permetterà di affrontare l'Aniene con il piglio giusto".

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.