venerdì 26 ottobre 2018

Cioli, parla Rosinha: "La Mirafin? Sarà una partita equilibrata contro una squadra molto esperta"

Vibrerà forte il PalaKilgour domani. La Cioli Ariccia Valmontone ospita nel suo tempio la Mirafin, una squadra temibile contro la quale il club castellano vuole confermare il trend di crescita e il buon gioco espresso da inizio campionato.A ribadirlo è mister Rosinha che spiega come non sia facile trovare punti deboli ad una squadra, la Mirafin appunto, così esperta e ben organizzata.
Come sta andando il campionato della Cioli Ariccia Valmontone?
"Parliamo della stagione nel suo complesso, noi stiamo giocando parallelamente un'altra competizione, la Coppa di Divisione. Siamo molto contenti di come stanno andando le cose, della crescita dei nostri giovani, di essere una realtà e di aver iniziato il campionato in crescendo. Nonostante abbiamo tre punti fatti alla prima giornata e poi, in campionato, ci siamo trovati contro due squadre che sono ai vertici della classifica, il Real Cefalù e il Tombesi, noi oggi siamo in netta crescita. Ad Ortona, nonostante la sconfitta, la gara è stata in bilico fino all'ultimo contro una delle squadre più attrezzate del girone. Abbiamo dato continuità a quanto di buono fatto mercoledì contro il Ciampino in Coppa di Divisione, passando il turno. Sto chiedendo alla mia squadra questa costanza, questa continuità. Dobbiamo migliorare il nostro gioco, commettere meno errori ed acquisire maturità, nonostante i giovani, che ci permetterà di giocare un campionato divertente, scendendo in campo in ogni gara consapevoli di poter fare la nostra partita e di rendere difficile la vita al nostro avversario
Vi preparate ad affrontare un avversario di tutto rispetto che ha già detto la sua in campionato. Quale sarà il vostro approccio alla partita? Quali sono i punti deboli della Mirafin?
"Trovare punti deboli ad una squadra forte come questa non è semplice. Sarà una partita equilibrata contro una squadra molto esperta che nella passata stagione abbiamo avuto nel girone, conosciamo i nostri avversari, anche se hanno ritoccato qualcosa... Il segreto deve essere questo: il campionato è molto livellato, le gare si decidono con i dettagli. Noi giocheremo in casa e cercheremo di avere un approccio positivo, aggressivo, anche per cercare di dire la nostra al PalaKilgour. Non solo con la Mirafin, anche sabato prossimo con l'Aniene e nelle partite che verranno. Stiamo recuperando alcuni giocatori che hanno speso tantissimo nelle ultime gare e cercheremo di essere al completo. Non possiamo assolutamente scegliere un avversario in un campionato così equilibrato e bello. Ogni partita è una storia a se e, in ogni campo, la squadra che non approccia bene alla partita può perdere dei punti per strada. Dobbiamo pensare a noi, con massimo rispetto per gli avversari, alla nostra crescita, continuando a fare un buon gioco e sono sicuro che potremo dire la nostra contro chiunque".
 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.