sabato 5 maggio 2018

Cioli di rimonta sulla Mirafin. Buon 5-5 in vista della gara di ritorno

Al PalaPestalozzi di Pomezia la formazione di Rosinha risponde colpo su colpo alla Mirafin e, al termine dei 40', torna ad Ariccia con un pari (5-5) importante in vista della gara di ritorno, in programma sabato 12 maggio, alle ore 15:00 al PalaKilgour. La gara. La Mirafin passa in vantaggio al 3': Mentasti in difesa protegge palla, lascia scorrere a Piatti che rilancia, palla che carambola addosso a Moreira e si insacca (1-0). A 5'16'' Roberto Cioli se ne va sulla sinistra, supera Sordini e carica in porta, Mazzuca devia in angolo. L'Olimpus ci prova ancora con Osni Garcia ma riesce a pareggiare il conto delle reti solo a 7'11'': Velazquez parte sulla sinistra e mette sul secondo palo, puntuale il tap-in di Marchetti (1-1). Quattro minuti dopo, Bacaro fa da boa a Osni Garcia che dalla distanza libera un bolide che si stampa sulla traversa. Ci prova Gioia dalla distanza, Piatti è attento. A 14'12'' Bacaro serve di tacco Arco, la conclusione dello spagnolo viene deviata fuori da Mazzuca. Passano appena 10'' e la Mirafin raddoppia: Piatti esce su una conclusione di Moreira, sulla respinta il più veloce è Petrucci che insacca (2-1). A 16'09'' il direttore di gara ravvisa un fallo di mano di Betella in area di rigore e assegna il penalty a favore della Cioli Ariccia Valmontone; la conclusione di Velazquez viene però parata da Mazzuca. 30'' dopo, Bacaro si gira e calcia in porta, la sua conclusione viene respinta dal palo. A 17'07'' Sordini sorprende tutti in area e porta a tre le marcature della formazione di casa (3-1). La reazione della formazione amarantoceleste è immediata. Dopo 15'' Marchetti se ne va sulla sinistra e calcia in porta per una rete capolavoro, palla che accarezza il palo, sbatte sulla traversa e si insacca (3-2). Passa appena un minuti e Osni Garcia trova il pari; il suo tiro dalla sinistra trova la deviazione di Emer e si insacca alle spalle di Mazzuca per il 3-3 che chiude la prima frazione di gioco. La ripresa inizia un po' in sordina. L'equilibrio viene rotto a 8'28'' da Sordini che inventa una parabola imprendibile per Piatti: palla da destra sotto l'incrocio alto alla sinistra del portiere della Cioli Ariccia Valmontone e Mirafin ancora in vantaggio (4-3). Tre minuti dopo, la formazione di casa passa ancora: punizione di Gioia sul secondo palo,  tap-in di Djelveh ed è 5-3. Dopo 13'' il direttore di gara ravvisa un fallo di mano in area di Djelveh e concede un calcio di rigore ala formazione castellana: dal dischetto Velazquez fa centro e riduce lo svantaggio (5-4). Cioli vicina alla rete del pari prima con Velazquez poi con Osni Garcia. A trovare il goal è però Bacaro che scaglia in rete una palla servita proprio dal brasiliano. Minuto 16'22'', 5-5 tra Mirafin e Cioli Ariccia Valmontone. La gara si chiude sostanzialmente qui. La gara di sabato prossimo al PalaKilgour sarà dunque decisiva per decretare la vincente tra queste due squadre e, quindi, chi tra loro sarà promossa in Serie A2.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.