giovedì 5 aprile 2018

Under 19: Diego Piatti fa un passo alla volta

Diego Piatti si mette sul piede di battaglia. Con tanti sogni e altrettanta maturità traccia la strada da seguire, come il portierino di casa Cioli ammette. L'Under? "Dovrà pensare partita dopo partita". La prima squadra? "Non dobbiamo nasconderci..." Avete chiuso il campionato in prima posizione nel vostro girone, con un punto di vantaggio sul Latina. Vi aspettavate questo successo ad inizio stagione?
PIATTI: "Sapevamo di essere una buona squadra e di dover lottare per la parte alta della classifica. Ma, allo stesso tempo, il nostro gruppo è composto da molti ragazzi che giocano sotto età. Siamo partiti non sapendo realmente dove saremo potuti arrivare, pensando partita dopo partita. Ci siamo trovati lassù perché abbiamo fatto bene e, a quel punto, siamo stati bravi a conquistarcela e a meritarcela. Quando il Latina ci ha scavalcati siamo stati bravi a restare in scia mettendo loro pressione e, nel momento in cui hanno sbagliato, abbiamo potuto raggiungere la vetta. La nostra bravura è stata quella di restare sempre attaccati a loro, anche quando ci avevano scavalcato"
Cosa ti aspetti invece dai Play Off. Quali saranno le squadre da battere?
PIATTI: "Dobbiamo continuare a pensare partita dopo partita. A questo punto della stagione qualsiasi squadra incontreremo sarà una squadra preparata, che sa giocare. Qualsiasi partita ci sarà, dovremo sempre prenderla come difficile. arrivati ai sedicesimi di finale non ci sono formazioni più semplici o più difficili da affrontare. Ovviamente ci sono delle favorite, che sono le solite come Orte, Kaos, Asti, Carmagnola, ecc. Noi pensiamo a noi"
Quali sono i tuoi obiettivi da qui in avanti, tra Under e prima squadra?
PIATTI: "Con l'Under dobbiamo pensare turno per turno. Intanto pensiamo a superare i sedicesimi. Se ci riusciremo penseremo ad un nuovo obiettivo che sarà quello di superare il turno successivo. dobbiamo pensare partita per partita, è questo che dobbiamo fare. Non siamo noi i favoriti e, quindi, dobbiamo andare più avanti possibile, procedendo step dopo step. Per la prima squadra, finché la matematica non ci condanna noi dobbiamo fare il nostro, pensare a vincere contro il New Team e sperare in due errori dell'Aniene per riuscire ad arrivare primi. Se questo non succederà, giocheremo i Play Off. A questo punto, puntiamo alla Serie A2. Per come è andata la stagione, non dobbiamo nasconderci. Il nostro obiettivo è passare di categoria".

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.