domenica 22 aprile 2018

Cioli, l'Under 19 esce dai Play Off. Quagliarini: "Il futuro è nostro!"

Non c'è amarezza ma tanta consapevolezza in casa Cioli Ariccia Valmontone. L'eliminazione dell'Under 19 ad opera dell'Olimpus lascia sì rammarico ma anche la consapevolezza di un lavoro, quello del Settore giovanile, che sta dando ampie soddisfazioni. Ne è certo il Direttore generale, Federico Quagliarini.Che clima c'è dopo l'eliminazione ai sedicesimi con l'Olimpus?
QUAGLIARINI: "All'interno dello spogliatoio c'è sicuramente un clima positivo. I ragazzi sono delusi per l'eliminazione ma sono altrettanto consapevoli che non hanno demeritato, che sono stati eliminati da una squadra che nell'arco delle due partite ha dimostrato non di essere superiore, lo è stata in termini di risultato, ma di aver avuto una maggiore capacità di gestire la partita, di trovare i goal, una maggiore lucidità nelle occasioni che, invece, noi abbiamo sprecato. Mi riferisco ad esempio al tiro libero nella gara di andata e qualche realizzazione nella gara di ritorno. I ragazzi sono consapevoli della propria forza, sanno che sarebbe stato un ostacolo complicato perché l'Olimpus aveva giocatori dotati di maggiore esperienza e perché noi, comunque, per otto/nove undicesimi giochiamo sotto età. Detto ciò c'è grande fiducia sia nelle loro capacità che nel futuro"
Quali differenze hai notato tra la gara di andata e quella di ritorno? Ci sono stati miglioramenti?
QUAGLIARINI: "Chiaramente ci sono stati. Ma ci sono stati soprattutto tra il primo tempo della gara di andata, dove abbiamo subìto la tecnicità e l'agonismo dell'Olimpus, e la ripresa, nella quale abbiamo preso un po' le misure, sfiorando la possibilità di accorciare le distanze. La gara di ritorno l'abbiamo giocata e approcciata bene, andando in vantaggio e sprecando tante occasioni. Poi ci sono state una serie di disattenzioni sul goal subìto ma non possiamo recriminare. I ragazzi hanno dato tutto e giocato con maggiore intensità ed agonismo. Sono mancate un po' di lucidità ed esperienza"
Da dirigente, cosa ti senti di dire a questi ragazzi a
QUAGLIARINI: "Mi sento di dire 'bravi' perché si sono impegnati, abbiamo avuto grandi meriti nel rimanere in gara fino alla fine della partita. I ragazzi hanno dimostrato di essere pronti anche per le categorie superiori. Ci aspettano dei grandi risultati in futuro. Abbiamo giocato con ragazzi del 2000/2001, abbiamo dei ragazzi pronti del 2002. La Società ha sempre puntato sul settore giovanile e lo sta dimostrando con i risultati in tutte le categorie. L'Under 19 ha vinto il campionato di categoria, gli Allievi hanno conquistato anzitempo la promozione, i Giovanissimi hanno partecipato ai Play Off. Le convocazioni nella Nazionale e nelle varie rappresentative, sono tutti indicatori del fatto che la Società si stia muovendo bene. Alcuni informazioni che stiamo raccogliendo - seppur non confermate - che vanno verso il riconoscimento dell'importanza dei giovani formati in Italia, andrebbero nella direzione che noi tutti auspicavamo da tempo e che la Società stava aspettando. Sono sicuro che il futuro è nostro".

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.