sabato 3 giugno 2017

Obiettivi? Rosinha è un vulcano: "Non sono abituato ad entrare in campo per perdere!"

L'entusiasmo non gli manca, ma lui, Ewerton Pires Rosinha, neotecnico della Cioli Ariccia Valmontone, si mantiene concentrato. Il tecnico, che arriva al club dei Presidenti Casilli e Cioli dopo l'esperienza al Fondi, è già carico per il prossimo campionato. Il mercato gli darà i giocatori richiesti e lui, come ha dichiarato, darà tutto per i colori del club, senza porsi limiti...

Cosa speri di ritrovare qui e cosa vorresti scoprire?
ROSINHA: "Credo tanto nella qualità del lavoro. Questa è una Società che sta nascendo adesso, c'è tanto entusiasmo. Stiamo cercando di creare una Società solida, con uno staff competente e qualificato. Ora, dobbiamo essere bravi a prendere persone, più che giocatori, che sposino il progetto al 100%"
La dirigenza ha parlato di una squadra pressoché italiana e molto giovane. Cosa significa questo per te e in che modo risponde alle tue esigenze di allenatore?
ROSINHA: "L'allenatore bravo è quello che riesce a trarre il massimo dalle potenzialità di un giocatore. Non mi spaventa. Una sfida nuova e affascinante. Ce la metterò tutta"
Con te c'è Simone Olleia, ex Fondi, ce ne saranno altri?
ROSINHA: "Ho portato con me Simone perché ha dimostrato sul campo di essere un uomo, un leader, una persona che trascinerà sicuramente i giovani. La figura di queste persone con maggiore esperienza viene dalla voglia di far si che aiutino i giovani a percorrere la strada giusta, che siano una guida per loro"
Che contributo ti aspetti dalla dirigenza?
ROSINHA: "Mi aspetto serenità, rispetto dei ruoli, affinché tutti possano lavorare bene e i risultati possano arrivare. Risultati a 360°, non solo in termini di vittoria ma anche di crescita dei ragazzi"
Il tuo obiettivo per questa stagione è...
ROSINHA: "Quando parlo di obiettivo non mi pongo mai dei limiti. Ci saranno delle squadre che partiranno per vincere il campionato. Io non sono abituato ad entrare in campo per perdere. Userò le armi che la Società metterà a disposizione per fare la guerra in ogni partita e cercare la vittoria. Poi se riusciremo a fare più di quello che ci si aspetta, bene così".

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.