giovedì 8 giugno 2017

Marchetti docet: "La Cioli Ariccia Valmontone? Un progetto serio in mano a persone serie"

Luca Marchetti e basta. Non serve altro, a parte il suo nome, per parlare di quello che agli effetti è uno dei senior della Cioli Ariccia Valmontone. Decisivo per il suo "sì" al club il legame con il Presidente Casilli e con il Direttore sportivo De Angelis. Dopo tre stagioni all'Olimpus Roma, il pivot ha scelto un'altra tappa importante per la sua carriera. Cosa cambia dalla A2 alla Serie B? "Fondamentalmente nulla, per quanto riguarda me stesso, a parte la categoria. Mi immergo in un progetto fatto da persone serie. Conosco quasi tutti quelli che hanno creato questa Società. Si parla bene di tutti i suoi componenti e tutti sono corretti e seri. Ci sono i presupposti per creare un progetto altrettanto serio caratterizzato da una grande unità di intenti. Per quanto mi riguarda, la voglia non cambia, va di pari passo con questa serietà".

Quale sarà il tuo ruolo dentro e fuori dal campo?
MARCHETTI: "Penso di essere stato uno dei primi, per l'amicizia che ho con Casilli, a sapere di questo progetto. Lo ringrazio e so che lui punta forte su di me come giocatore e punto di riferimento nello spogliatoio. So di essere un ragazzo con una buona esperienza e di doverla mettere al servizio della Società per far si che ci sia un amalgama perfetta tra i giovani e i senior che il club acquisterà"
Hai parlato con Rosinha? Cosa vi siete detti?
MARCHETTI: "Ci ho parlato settimana scorsa. Pur non avendoci lavorato, conosco il suo metodo di lavoro. Me ne hanno parlato tutti bene, sia dal punto di vista umano che tecnico. L'ho seguito vedendo le partite della Cogianco dello scorso anno che per lui e hanno rappresentato un'esperienza notevole. Sono sicuro che sarà lui il vero valore aggiunto di questo progetto. Tanti giovani avranno come punto di riferimento lui"
Veniamo a Gianluca De Angelis...
MARCHETTI: "E' quello che coordina tutte le aree e gli aspetti societari. Non nego che ci sentiamo quotidianamente, anche tre o quattro volte al giorno. Stiamo cercando insieme di costruire una rosa tramite qualche conoscenza comune, che poi è al vaglio del mister. Credo sia la persona giusta, adatta a questo progetto, con tanta pazienza. Comunque, dopo anni che lo conosco, posso dire che è una persona veramente competente. Sarà il punto di riferimento a livello societario per creare il giusto collante".

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.